Il Consiglio federale prevede il rilascio di due nuove concessioni per la gestione di una casa da gioco

Comunicati, DFGP, 24.03.2010

Berna. In data odierna il Consiglio federale ha preso atto del rapporto della Commissione federale delle case da gioco (CFCG) sulla situazione delle case da gioco in Svizzera alla fine del 2009. Ha deciso di mettere a concorso due concessioni per l’apertura di una casa da gioco nella città di Zurigo e nella regione di Neuchâtel.

Nel suo rapporto la CFCG ha analizzato le conseguenze della dipendenza dal gioco e la situazione economica delle attuali case da gioco. Due perizie sul problema della dipendenza dal gioco hanno rivelato che dopo l’apertura in Svizzera dei 19 casinò la frequenza della dipendenza dal gioco non è mutata in modo considerevole. Dall’ultimo rapporto sulla situazione dei casinò in Svizzera, pubblicato nel 2006, la situazione economica delle case da gioco è complessivamente migliorata, anche se recentemente si è dovuto registrare un certo calo. Sulla base del rapporto sulla situazione a fine 2009, il Consiglio federale ha deciso di mettere a concorso nuove concessioni per case da gioco nelle regioni in cui vi è ancora un potenziale di sviluppo del mercato e un nuovo casinò non dovrebbe pregiudicare in modo sproporzionato le prospettive economiche delle case da gioco circostanti. Le aree in questione sono la città di Zurigo e la regione di Neuchâtel.

La prevista estensione del mercato delle case da gioco comporterà presumibilmente vantaggi economici per le due regioni che sinora erano prive di casinò. Il gettito fiscale a favore della Confederazione, ossia dell’AVS, dovrebbe aumentare leggermente. Nella sua decisione il Consiglio federale ha tenuto conto delle ripercussioni sulle case da gioco e sulle regioni circostanti. Anche se le case da gioco circostanti registreranno dei cali, potranno essere ancora gestite in modo redditizio.

Nei prossimi quattro mesi la CFCG avvierà la procedura per il rilascio delle concessioni e, conformemente alla legislazione sulle case da gioco, illustrerà in modo più dettagliato i criteri che devono soddisfare gli eventuali richiedenti.

Il Consiglio federale ha inoltre deciso di mantenere in linea di massima l’attuale distinzione tra case da gioco A e B, conferendo tuttavia l’incarico alla CFCG di modificare o abolire diverse limitazioni attualmente statuite a carico dei casinò B dall’ordinanza sulle case da gioco (OCG). Si prevede di aumentare da 150 a 250 il numero massimo di apparecchi automatici per i giochi d’azzardo, di aumentare l’importo massimo dei jackpot a 200 000 franchi e di abolire la limitazione a un solo sistema di jackpot. Inoltre, l’OCG andrà completata con una disposizione secondo cui, in caso di necessità, si potrà ordinare alle case da gioco A e B di impiegare sistemi tecnici di sorveglianza dei giochi da tavolo.

Infine, in occasione della prossima revisione della legge sulle case da gioco, il Consiglio federale prevede di creare nuove basi legali per il trattamento dei dati nell’ambito della protezione sociale.

Info complementari

Documenti

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 24.03.2010

Contatto

Contatto / informazioni

Jean-Marie Jordan Commissione federale delle case da gioco
T
+41 58 463 12 05