Gli apparecchi automatici da gioco “Tactilo” sono ammessi

Comunicati, CFCG, 02.02.2011

Berna. Il Tribunale federale nella sua sentenza del 18 gennaio 2011 ha deciso che gli apparecchi automatici da gioco „Tactilo“ non sottostanno alla legge sulle case da gioco e che, pertanto, possono continuare ad essere eserciti dalla Loterie romande.

Da parecchi anni si discuteva sulla ammissibilità degli apparecchi automatici da gioco” Tactilo” impiegati nella Svizzera romanda. Nel gennaio 2010 la Commissione federale delle case da gioco (CFCG) ne aveva proibito l’esercizio avendo costatato che, per quanto concerne perdite e vincite potenziali, velocità di gioco nonché aspetto esterno, tali apparecchi erano paragonabili agli apparecchi automatici da gioco contemplati dalla legge sulle case da gioco. La Commissione riteneva perciò che gli apparecchi “Tactilo” non potevano essere considerati una lotteria, ma piuttosto apparecchi sottostanti alla legge sulle case da gioco e, come tali, non potevano essere impiegati all'esterno di case da gioco. Le società di esercizio delle lotterie ed i Cantoni hanno impugnato questa decisione presso il Tribunale amministrativo federale. Quest'ultimo nel gennaio 2010 ha riconosciuto l'ammissibilità del ricorso ed annullato la decisione della CFCG. Quest'ultima ha inoltrato ricorso presso il Tribunale federale. Il Tribunale federale il 18 gennaio 2011 ha deciso che gli apparecchi da gioco “Tactilo” non sono sottoposti alla legge sulle case da gioco.

La decisione del Tribunale federale si basa soprattutto sull’elemento della regolarità. L’elemento della regolarità secondo il Tribunale federale si ritrova nei giochi degli apparecchi “Tactilo” ed è l’elemento determinante per decidere se si tratta di una lotteria secondo la legge del 1923 concernente le lotterie, nonostante l’evoluzione tecnica verificatasi da allora.

La sentenza del Tribunale federale chiarifica la situazione. Ciò è da considerarsi positivo, anche se il contenuto della decisione non corrisponde alla sua decisione di prima istanza. Ora tocca ai cantoni di ammettere gli apparecchi del tipo “Tactilo” sul loro territorio e di impegnarsi per una sufficiente protezione delle conseguenze socialmente nocive.

Contatto / informazioni

Jean-Marie Jordan Commissione federale delle case da gioco
T
+41 58 463 12 05

Link

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 02.02.2011