Dipendenza dal gioco d’azzardo e costi sociali in Svizzera – Risultati di due indagini

Comunicati, CFCG, 26.06.2009

Berna. La Commissione federale delle case da gioco (CFCG) ha presentato oggi gli esiti di due studi, uno relativo alla ripartizione della dipendenza dal gioco d’azzardo in generale e l’altro sui costi sociali dei giochi di azzardo nelle case da gioco. In Svizzera circa 120'600 persone giocano in modo eccessivo ai giochi d’azzardo. Intorno al 20% dei giocatori problematici gioca nei casinò. Ciascun giocatore che eccede nel giocare al casinò genera in media 2'979 Fr di costi sociali all’anno. La problematica tuttavia non verrebbe meno se non esistessero case da gioco in Svizzera.

In marzo 2007, il Consiglio federale ha segnatamente incaricato la Commissione federale delle case da gioco (CFCG) di esaminare le basi legali in materia di protezione sociale, chiedendole di presentargli, nell’autunno del 2009, un rapporto e proposte migliorative per prevenire le conseguenze socialmente nocive derivanti dal gioco. Per adempiere a questo incarico la CFCG ha avviato due studi. La prima mira a valutare l’evoluzione delle abitudini della popolazione svizzera per quanto attiene al gioco (studio di prevalenza) e l’altro è volto ad esaminare i costi sociali generati dall’apertura delle case da gioco.

Per svolgere al meglio lo studio di prevalenza “Gioco d’azzardo: comportamento e problematica in Svizzera”, nell’ambito dell’inchiesta svizzera sulla salute 2007 (ISS) 14'393 persone sono state sentite sulla tematica dei giochi d’azzardo. Il 60.5% delle persone interpellate ha, stando alle risposte, giocato a giochi di azzardo almeno una volta nella vita. Il 41.9% ha giocato nei 12 mesi antecedenti l’inchiesta. Durante questi 12 mesi, il 58.5% dei partecipanti all’inchiesta ha partecipato ad un gioco d’azzardo che presentava un rischio poco elevato. L’1.5% dei partecipanti all’inchiesta rientra nei giocatori problematici, nonché lo 0.5% può verosimilmente essere considerato come giocatore dipendente o patologico. Nell’insieme, il 2.0% dei partecipanti presenta un comportamento di gioco eccessivo, ovvero un comportamento problematico o verosimilmente patologico verso i giochi di azzardo.

Con riferimento alla popolazione svizzera a partire dai 15 anni, all’incirca 34'900 persone possono essere considerate giocatori verosimilmente dipendenti o patologici. Dal profilo del comportamento di gioco, almeno 85'700 persone mostrano sintomi della problematica, 3'664'900 persone presentano rischi poco elevati e 2'401'200 persone non giocano affatto. In totale, circa 120'600 persone adottano un comportamento di gioco eccessivo. Le stime di prevalenza per la svizzera sono relativamente stabili. D’un canto, ci sono poche variazioni nel corso del tempo, d’altro canto, in rapporto all’ISS 2002 oppure ad altri studi condotti in Svizzera, non sono stati riscontrati indizi di aggravamento e di miglioramento nei comportamenti rispetto al gioco d’azzardo.

Il secondo studio, “Costi sociali del gioco d’azzardo nelle case da gioco “, è stato condotto dall’Ufficio di studio di politica del lavoro e politica sociale BASS SpA. Sulla base dell’ISS 2007, il predetto ha calcolato una prevalenza annuale (popolazione a partire dagli anni 18) dello 0.3% per i giocatori problematici presso i casinò e dello 0.13% per i giocatori patologici presso i casinò. Queste cifre corrispondono all’incirca a 13'535 persone con comportamento problematico e a 6'095 con comportamento patologico (ovvero 19'360 persone con problemi di gioco presso i casinò; CI 95: 11'597 – 27’663). Secondo l’ISS 2007, circa il 20% delle persone identificate come aventi un comportamento problematico o patologico giocano nelle case da gioco.

I problemi di gioco d’azzardo connessi ai casinò non gravano solo sulle persone interessate. Gli ambiti familiari e sociali sono parimente coinvolti. Nell’inchiesta su persone escluse dal gioco, sono state esaminate diverse conseguenze derivanti dal gioco problematico presso i casinò e queste concernono segnatamente la situazione finanziaria e l’indebitamento, la perdita della capacità lavorativa, le conseguenze sulla famiglia e sull‘ambito sociale, gli effetti sulla salute, l’insorgere della criminalità per procacciarsi denaro e i bisogni di consultazione e di trattamento.

Un raffronto tra i costi dei giochi d’azzardo nei casinò e quelli di altre problematiche ha avuto gli esiti seguenti (visti i differenti approcci degli studi e la diversità delle problematiche, le comparazioni sono difficoltose): la dipendenza generata dai giochi d’azzardo nei casinò costituisce un costo per ciascun caso che è simile a quello del tabacco. Il suo costo si situa parimente in modo chiaro al di sotto di quello dell’alcool (circa 6‘800 Fr. di costo tangibile), ma questo è dovuto al fatto che la dipendenza dall’alcool genera costi diretti ed indiretti più grandi per la salute. Sul piano della società, i costi sociali del gioco d’azzardo sono relativamente piccoli rispetto alla popolazione interessata concernente circa 20'000 persone. Trattandosi di tabacco, questa è di circa 2 mio e per l’’alcool ammonta a circa 360'000 persone dipendenti.

Comparazione dei costi

Giochi d’azzardo - casinò

Tabacco

Alcool

Totale (Mio. CHF)

 

 

 

Costi diretti

8.6

1'367.7

808.9

Costi indiretti

49.8

4'299.4

1'631.7

Costi intangibili

n.a.

5'599.3

4'775.7

Costi sociali

58.5

11'266.4

7'216.3

Numero di persone

19'630

1'950'000

357'000

Valore pro capite (CHF)

 

 

 

Costi diretti

439

701

2'266

Costi indiretti

2'539

2'205

4'571

Costi tangibili

2'979

2'906

6'836

Costi intangibili

n.a.

2'871

13'377


Fonte: Berechnungen BASS; Vitale et al. 1998, 93; Jeanrenaud et al. 2003, IX

Poiché i due studi si basano su un calcolo estimativo, i dati presentati vanno considerati approssimativi. Sulla base dei differenti risultati degli studi, si rileva tuttavia che la problematica della dipendenza dai giochi d’azzardo nonché gli stessi costi sociali derivati non verrebbero eliminati neppure se non esistesse alcuna offerta dei giochi d’azzardo da parte dei casinò in Svizzera. Secondo l’ISS 2007, l’80% delle persone che patiscono problemi di dipendenza dal gioco, giocano al di fuori dai casinò (internet, lotterie, poker, ecc.). Per questi costi sociali, alcuna stima è disponibile (per il momento).

Lo studio sarà disponibile da lunedì 29 giugno 2009 sul sito www.esbk.admin.ch.

Info complementari

Documenti

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 26.06.2009

Contatto

Contatto / informazioni

Jean-Marie Jordan Commissione federale delle case da gioco
T
+41 58 463 12 05