Un diritto penale amministrativo più moderno ed efficace

Berna, 31.01.2024 - Il diritto penale amministrativo deve continuare a essere disciplinato in una legge speciale. Il Consiglio federale propone di non integrarne le disposizioni nel Codice penale (CP) e nel Codice di procedura penale (CPP). Intende invece modernizzare il diritto penale amministrativo con una revisione totale della legge sul diritto penale amministrativo (DPA). Propone in particolare di rendere più efficiente il diritto penale amministrativo e di allinearlo al CPP. A tal fine, nella seduta del 31 gennaio 2024, ha aperto la consultazione in merito, che durerà fino al 10 maggio 2024.

La legge federale sul diritto penale amministrativo (DPA) è entrata in vigore il 1° gennaio 1975 e da allora non è mai stata oggetto di una revisione totale. La mozione 14.4122 Caroni ha chiesto al Consiglio federale di modernizzare il diritto penale amministrativo. Diversamente dai reati del Codice penale (CP), le infrazioni del diritto penale amministrativo non sono perseguite e giudicate dalle autorità di perseguimento penale ordinarie secondo le regole del Codice di procedura penale (CPP). Sono invece punite dalle competenti autorità amministrative secondo le speciali regole procedurali della DPA.

Sia la ripartizione dei compiti nell'ambito del perseguimento penale sia le regole di procedura della DPA sono specificamente concepite per il diritto penale amministrativo e hanno dato buoni risultati. Queste due particolarità permettono di considerare le esigenze specifiche del diritto penale amministrativo meglio di quanto potrebbe fare l'applicazione delle regole del diritto penale ordinario. Pertanto il Consiglio federale, nella seduta del 31 gennaio 2024, propone di rivedere totalmente la DPA e di non integrarla completamente nel CP e nel CPP.

Modernizzare le regole procedurali

Nel progetto posto in consultazione il Consiglio federale propone segnatamente di modernizzare le regole procedurali della DPA e di adeguarle per quanto possibile al diritto processuale penale ordinario. Nel contempo le autorità competenti vengono dotate di strumenti procedurali che renderanno i procedimenti più efficienti come avviene per le autorità di perseguimento penale ordinario. In particolare, le unità amministrative devono poter fare capo direttamente al sostegno delle competenti polizie cantonali o della Polizia giudiziaria federale. È inoltre previsto che l'amministrazione promuova l'accusa direttamente dinanzi al giudice competente e possa sostenerla in modo autonomo nell'ambito della procedura giudiziaria. Non sarà più necessario coinvolgere il pubblico ministero.

Infine il Consiglio federale propone di sottolineare nel titolo della legge il rafforzamento del diritto procedurale nel diritto penale amministrativo: la legge si chiamerà ora "legge federale sul diritto penale amministrativo e sulla procedura penale amministrativa". La consultazione durerà fino al 10 maggio 2024.


Indirizzo cui rivolgere domande

Patrick Rohner, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 47 46, patrick.rohner@bj.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 10.06.2024

Inizio pagina

Abbonamenti alle news

Sul portale del Governo svizzero potete abbonarvi ai comunicati stampa della CFCG

https://www.fedpol.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-99873.html