Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni per il perseguimento di reati

Spesso è possibile far luce sui reati gravi soltanto se le autorità inquirenti identificano le persone con le quali il sospetto è stato in contatto per telefono o per posta elettronica. La legge federale sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (LSCPT; RS 780.1) definisce i casi in cui le autorità inquirenti possono sorvegliare le telefonate e le e-mail. La legge fornisce un elenco esaustivo dei reati per i quali è possibile sorvegliare la corrispondenza postale e il traffico delle telecomunicazioni previa approvazione giudiziaria. Misure di sorveglianza possono essere ordinate anche al di fuori di procedimenti penali per ritrovare persone disperse, la cui salute o vita è in grave pericolo.

Il Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle comunicazioni (Servizio SCPT) lavora su incarico delle autorità inquirenti e, sul piano amministrativo, è subordinato al Centro servizi informatici del Dipartimento federale di giustizia e polizia (CSI-DFGP). Il Servizio SCPT ottiene dai fornitori di servizi di telecomunicazione i dati richiesti dalle autorità di perseguimento penale nell’ambito delle loro indagini. Per le prestazioni del Servizio SCPT, le autorità inquirenti versano un emolumento, mentre i fornitori di servizi di telecomunicazione ricevono un’indennità da parte del Servizio SCPT.

Oggi i criminali sfruttano la molteplicità dei canali e delle possibilità tecniche di Internet per sottrarsi alla sorveglianza. Per poter tenere il passo con questi sviluppi le autorità inquirenti hanno bisogno di basi legali chiare e moderne. Per questo motivo il Consiglio federale rielabora attualmente le disposizioni che risalgono a dieci anni fa. Da un lato, ha adeguato, per il 1° gennaio 2012, l’ordinanza sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (OSCPT) in modo che il diritto vigente possa essere effettivamente applicato, dall’altro, intende ridefinire le possibilità e i limiti previsti dalla legge federale sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (LSCPT).

 

Ulteriori informazioni sulla pagina tematica 'Sorveglianza delle telecomunicazioni'