Ufficio federale di giustizia

Corruzione (Convenzione dell'OCSE)

Adattamento delle norme penali relative alla corruzione che vigerano negli articoli 288, 315 e 316 CPS

Ritorno alla pagina «Progetti di legislazione conclusi»
Di che cosa si tratta?

Il progetto prevede da un canto l'inasprimento delle norme penali in materia di corruzione di funzionari svizzeri. D'altro canto intende pure punire la corruzione attiva di pubblici ufficiali stranieri come richiesto dalla convenzione dell'OCSE sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali, accordo al quale la Svizzera intende aderire nel quadro del presente progetto.

Cos’è stato fatto finora?
  • Il 1o luglio 1998, il Consiglio federale invia in consultazione l'avamprogetto e il rapporto concernenti l'inasprimento del diritto penale svizzero in materia di corruzione (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 19 aprile 1999, il Consiglio federale adotta il messaggio e il progetto concernente la revisione delle disposizioni penali in materia di corruzione nonché l'adesione della Svizzera alla convenzione dell'OCSE sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali (comunicato per i media comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari (99.026)
    Documento in tedesco Documento in tedesco
    Documento in francese Documento in francese 
     
  • Il Consiglio federale pone in vigore per il 1°maggio 2000 le disposizioni penali più severe contro la corruzione (comunicato per i media comunicato per i media). La Convenzione dell'OCSE viene ratificata il 31 maggio 2000.

Documentazione

Messaggio e progetto
  • Messaggio
    concernente la modifica del Codice penale svizzero e del Codice penale militare (revisione delle disposizioni penali in materia di corruzione) nonché l’adesione della Svizzera alla Convenzione sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nelle operazioni economiche internazionali
    (FF 1999 4721)
  • Progetto
    (FF 1999 4779)
  • Comunicato per i media del 19 aprile 1999
Contatto / informazioni
Ernst Gnägi, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 40 81, Contatto