Visita di lavoro a Berlino: insieme per accelerare le procedure Dublino

Comunicati, DFGP, 31.10.2011

Berna. La consigliera federale Simonetta Sommaruga, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), ha incontrato il ministro degli Interni tedesco Hans-Peter Friedrich per una visita di lavoro. I due omologhi hanno convenuto di firmare un trattato bilaterale per agevolare ulteriormente l’applicazione dell’Accordo di Dublino tra i due Stati.

In occasione dell’incontro con il ministro Friedrich, la consigliera federale Sommaruga ha evidenziato la buona cooperazione dei due Paesi nell’applicare l’Accordo di Dublino. Dall’inizio della cooperazione alla fine del 2008, la Svizzera ha chiesto alla Germania la riammissione di circa 1100 persone, mentre le richieste rivolte dalla Germania alla Svizzera sono 850.

L’accordo bilaterale previsto intende accorciare i tempi per il disbrigo dei casi Dublino e disciplinare nel dettaglio i trasferimenti alle frontiere comuni di Costanza/Kreuzlingen e di Basilea/Weil am Rhein. Tali trasferimenti via terra consentono di ridurre i costi. L’accordo bilaterale contribuirà ad accelerare il trattamento dei singoli casi, sbloccando capacità nei centri di registrazione e di procedura della Confederazione e sgravando i Cantoni. Esiste già un trattato analogo concluso con l’Austria.

I due ministri hanno poi discusso l’impiego di software di decodifica per la telefonia via Internet e il traffico e-mail al fine di far luce su crimini gravi. La consigliera federale Sommaruga ha puntualizzato che tali misure presuppongono una chiara base legale e che l’impiego andrà vincolato a condizioni rigorosissime. Il Consiglio federale si dedicherà alla questione prossimamente.

Visita di un progetto d’integrazione

Prima dell’incontro con il ministro Friedrich, la consigliera federale Sommaruga aveva visitato un progetto integrativo a Berlino/Mitte. Il progetto «Brunnenkiezmütter» del centro famiglie «Wattstrasse» istruisce madri oriunde o straniere, che a loro volta segnaleranno le offerte di sostegno disponibili in materia di educazione e istruzione alle famiglie residenti nei loro quartieri, incoraggiandole a usufruirne.

La consigliera federale Sommaruga, nell’incontro con il suo omologo Friedrich, ha illustrato come gli sforzi profusi per integrare gli immigranti vadano a beneficio sia degli immigrati sia degli indigeni, ragion per cui tutti devono contribuirvi. Ha infine ricordato che il quadro legale svizzero in materia è attualmente sottoposto a revisione.

Contatto / informazioni
Guido Balmer, Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto