Ufficio federale di polizia

Incitamento ad atti terroristici in internet

Perquisizioni domiciliari e cinque arresti

Comunicati, fedpol, 04.03.2005

Berna, 4 marzo 2005. Nei Cantoni di Friburgo e Berna la Polizia giudiziaria federale (PGF), in collaborazione con le forze di polizia cantonali, ha eseguito perquisizioni domiciliari e arrestato cinque persone. L’operazione s’iscrive nell’ambito di un’inchiesta di polizia giudiziaria del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) condotta per titolo d’istigazione pubblica a un crimine o alla violenza e a sostegno di un’organizzazione criminale attiva sul piano terroristico.

Le perquisizioni domiciliari hanno avuto luogo il 22 febbraio 2005. Nel Cantone di Friburgo le forze di polizia hanno dovuto ricorrere all’uso della forza per accedere a uno dei locali.

Inchiesta di vari mesi
L’operazione segue a vari mesi di indagini, grazie alle quali sono state individuate più persone, che via internet pubblicavano idee del fondamentalismo islamico. Esse mettevano inoltre a dis-posizione varie piattaforme informatiche di lingua araba per la diffusione di propaganda,
illustrata nella maggior parte dei casi da immagini raffiguranti violenza.

Le piattaforme, gestite attivamente da almeno una delle persone arrestate, presentano nella loro offerta numerose registrazioni video nelle quali si procede all’uccisione di ostaggi e alla mutilazi-one di esseri umani. Il forum di uno dei siti internet è stato inoltre utilizzato da movimenti islamisti quale mezzo molto popolare di comunicazione e propaganda. Vis si poteva quindi fa-cilmente consultare le istruzioni dettagliate per la costruzione di un ordigno, il compimento di attentati e la presa di ostaggi.

Minacce e lettere di rivendicazione
Lo scorso anno nell’ambito delle indagini era stato costatato che su un forum del sito internet www.islamic-minibar.com venivano pubblicate tra l’altro lettere di rivendicazione dell’attentato perpetrato il 31 luglio 2004 a Fateh nel Pakistan. Sul forum vi erano anche minacce rivolte con-tro gli interessi di più Stati europei. Nel forum sono state depositate anche comunicazioni riguardo agli ostaggi francesi Georges Malbrunot e Christian Chesnot rapiti in Irak. Il sito internet è stato bloccato il 10 settembre 2004 dai fornitori di accesso svizzeri. Nel frattempo è stato lan-ciato un nuovo sito internet che, però, non è stabilito in Svizzera. Il MPC ha chiesto la chiusura del sito per via rogatoriale.

Grande quantità di materiale da analizzare
Delle cinque persone arrestate, tre sono ancora in detenzione preventiva. Il MPC e la PGF ora li interrogano. L’esame, svolto da specialisti, del materiale fotografico, video e sonoro, degli innu-merevoli testi redatti in lingua araba, dei programmi informatici e dell’hardware, sequestrati du-rante le perquisizioni domiciliari, richiederà ancora del tempo. Si indaga nei confronti degli impu-tati per titolo di pubblica istigazione a un crimine o alla violenza. Le persone, tutte integraliste islamiche, sono di origine tunisina o belga e risiedono legalmente in Svizzera.

Contatto / informazioni
Comunicazione e media fedpol, T +41 58 463 13 10, Contatto
Ministero pubblico della Confederazione, T +41 58 464 32 40, Contatto