Sgravare il Tribunale federale, semplificare la procedura e migliorare la protezione giuridica

Il Consiglio federale licenzia il messaggio concernente la revisione totale dell'organizzazione giudiziaria

Comunicati, DFGP, 01.03.2001

Mercoledì con il messaggio concernente la revisione totale dell'organizzazione giudiziaria il Consiglio federale ha trasmesso al Parlamento un ampio pacchetto di riforma. Vuole così sgravare efficacemente e mantenere altamente funzionante il Tribunale federale fortemente oberato di lavoro. Il progetto migliora la protezione giuridica, in quanto vengono preposte istanze giudiziarie intermedie al Tribunale federale, e semplifica le procedure e i rimedi giuridici. Così il Consiglio federale realizza a livello di legge una prima parte della riforma giudiziaria.

Il pacchetto di riforma comprende tre leggi federali e un decreto federale:

  • la legge federale sul Tribunale federale (LTF), che sostituisce l'attuale legge sull'organizzazione giudiziaria;
  • la legge federale sul Tribunale penale federale (TPF) (da istituire);
  • la legge federale sul Tribunale amministrativo federale (TAF) (da istituire);
  • il decreto federale, giusta il quale la riforma giudiziaria del 12 marzo 2000 (vedi documentazione per la stampa 1) entrerà in vigore contemporaneamente con la LTF.

Istituzione di istanze giudiziarie preliminari

Il Tribunale federale di Losanna e il Tribunale federale delle assicurazioni (TFA) di Lucerna sono da anni oberati di lavoro, in particolare a causa di un rilevante incremento dei ricorsi. Un'importante misura per lo sgravio è la creazione di istanze giudiziarie inferiori. Il Consiglio federale propone di istituire un tribunale penale federale di prima istanza con 40 a 70 posti e di inglobare i servizi dipartimentali dei ricorsi e le commissioni di ricorso in un tribunale amministrativo federale con circa 260 posti. Il Consiglio federale dovrebbe nominare i giudici.

  • Il Tribunale penale federale giudica come prima istanza i reati che rientrano nella giurisdizione della Confederazione. In pari tempo si assume i compiti dell'odierna camera d'accusa del Tribunale federale.
  • Il Tribunale amministrativo federale ingloba le oltre 30 commissioni di ricorso della Confederazione (compresa la commissione di ricorso in materia d'asilo) e i Servizi di ricorso dipartimentali. Di norma statuisce in prima istanza sulle decisioni dell'amministrazione federale.

La Confederazione sta trattando con diversi Cantoni in merito all'ubicazione dei due nuovi tribunali (cfr. comunicato stampa del DFGP del 19 gennaio 2001). Entro l'autunno 2001, il Consiglio federale sottoporrà al Parlamento un messaggio completivo sull'inchiesta relativa all'ubicazione.

A livello cantonale saranno potenziate le istanze giudiziarie preliminari del Tribunale federale. In futuro le autorità giudiziarie cantonali saranno competenti per il diritto cantonale amministrativo prima che sia possibile un ricorso al Tribunale federale. Così il Tribunale federale verrà sgravato nell'ambito degli odierni ricorsi di diritto pubblico.

Limite del valore litigioso e procedura semplificata

Un'altra misura per sgravare il Tribunale federale consiste nell'aumento del limite del valore litigioso nelle cause civili da 8'000 a 40'000 franchi. Viene introdotto un limite del valore litigioso anche per i casi di responsabilità dello Stato e per le pene pecuniarie. Le questioni giuridiche di importanza fondamentale d'ora in poi possono essere comunque sottoposte al Tribunale federale - indipendentemente dal valore litigioso. È così garantita la protezione giuridica.

La Corte suprema viene inoltre sgravata grazie all'evoluzione della possibilità di sbrigare i ricorsi palesemente inammissibili e immotivati in procedure semplificate (due invece di tre giudici).

Semplificare i rimedi giuridici

Verranno semplificati i complicati rimedi giuridici al Tribunale federale. Invece di numerosi rimedi giuridici che fanno sorgere notevoli problemi di delimitazione per i ricorrenti e per il Tribunale federale e spesso esigono chiarimenti che richiedono molto tempo, subentra un rimedio unitario per ambito giuridico (cause civili, cause penali, affari di diritto pubblico). Con l'introduzione del ricorso unitario il diritto d'assicurazione sociale viene parificato, per quanto concerne il diritto procedurale, all'usuale diritto amministrativo federale. Vengono abrogate le odierne norme speciali nelle controversie sulle prestazioni sociali (potere di esame del TFA e gratuità).

Ridurre in larga misura i ricorsi al Consiglio federale

La revisione totale dell'organizzazione giudiziaria sgrava inoltre il Consiglio federale dai compiti giudiziali non governativi. La garanzia della via giudiziaria ripresa nella Costituzione federale con la riforma giudiziaria (diritto del cittadino di adire un tribunale indipendente in tutte le controversie giuridiche) consente a un'autorità amministrativa di decidere definitivamente una causa soltanto in casi eccezionali. Viene quasi abrogato il ricorso al Consiglio federale, che rimane ammissibile unicamente per questioni riguardanti la sicurezza interna ed esterna e gli affari esteri. Il Consiglio federale rinuncia pure alla propria competenza a risolvere l'importante ambito dei ricorsi contro le decisioni dei Governi cantonali in materia di assicurazione malattia (elenchi degli ospedali e delle case di cura, tariffe, ecc.). Questi casi saranno affidati al Tribunale amministrativo federale.

Integrazione parziale del TFA nel Tribunale federale

Sotto il profilo organizzativo, il TFA viene integrato nel Tribunale federale. In futuro ci sarà soltanto un unico Tribunale federale con sede a Losanna e una seconda ubicazione per una o due divisioni a Lucerna. Fra le divisioni del Tribunale federale esiste la libertà di passaggio, vale a dire un giudice può cambiare da Lucerna a Losanna e viceversa senza nuova nomina. L'integrazione parziale agevola l'ottimizzazione dell'amministrazione giudiziaria e il miglioramento del coordinamento della giurisprudenza; inoltre rivaluta l'odierno TFA. Al Tribunale federale è concessa maggiore autonomia: può stabilire da solo il tipo e il numero delle sue divisioni e pertanto può meglio distribuire l'onere degli affari. Per la portata dell'intero tribunale la LTF prevede un quadro di 35 a 45 giudici. (Attualmente il Tribunale federale conta 30 giudici e il TFA 9 a 11 giudici). L'Assemblea federale ne fissa il numero esatto in un'ordinanza.

Infine la revisione totale dell'organizzazione giudiziaria crea la base legale per il traffico elettronico con le autorità federali nel quadro di procedure amministrative e giudiziarie.

La revisione totale dell'organizzazione giudiziaria comporta, a causa dell'istituzione del Tribunale penale federale e del Tribunale amministrativo federale, maggiori uscite che, secondo uno studio di economia aziendale, ammontano annualmente a 10,2 - 16,6 milioni di franchi. La maggior parte di questi costi è addebitabile ai compiti complementari dell'amministrazione della giustizia che devono essere ripresi dal Tribunale federale sul fondamento delle nuove competenze d'indagine della Confederazione nell'ambito delle gravi forme di criminalità, già approvate dal Parlamento. Si aggiungono i costi una tantum, non ancora valutabili, per l'allestimento dei due nuovi tribunali.

Berna, 1° marzo 2001

Contatto / informazioni
Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 77 88, Contatto